NOME: DANIELE SOFFIANI
ETA': 29
CITTA' DI PROVENIENZA: ROMA
PROFESSIONE: INSEGNANTE DI CHITARRA E CANTO
 
Studia chitarra dall’età di 14 anni, canta da 6 anni. Della musica ha fatto il suo mestiere, oltre a coltivare i propri progetti cantautorali, si mantiene insegnando chitarra e canto in due scuole di musica private. “Adoro insegnare e imparare dai miei allievi. Diciamo che la mia vita si divide fra la scuola e la mia musica”. Ha scoperto il canto molto tardi, verso i 24 anni, grazie al karaoke. La sua famiglia ha sempre visto in lui del potenziale e questo l'ha incoraggiato a continuare nel suo percorso. Il padre lo aiuta tanto anche sulle scelte musicali, lo supporta, a volte anche economicamente. Il suo immaginario musicale è stato influenzato dal padre, che aveva sul divano tutte le sue chitarre e Daniele da bambino si  divertiva a scordargliele. È cresciuto ascoltando Queen e Led Zeppelin con il padre.
Ha tantissimi tatuaggi, il primo è stato una chitarra, fatto a 21 anni quando ha cominciato a insegnare musica ai più giovani.
 
Per la sua Blind Audition canta “It’s My Life” dei Bon Jovy. Si girano la Carrà, Emis Killa e Max Pezzali. Sceglie il #TeamCarrà.

Affronta la Battle contro Andrea Palmieri e Tanya Borgese cantando “Livin’ On A Prayer” di Bon Jovi. Viene eliminato.


TRE DOMANDE A DANIELE SOFFIANI

Il primo disco che hai comprato?
Il cd dei Van Halen
 
Di chi avevi il poster in camera da adolescente? 
Il poster di Jimi Hendrix
 
L’ultimo concerto a cui sei stato?
Il concerto dei Nickelback