NOME: MATTIA SCIASCIA
ETA': 24
CITTA' DI PROVENIENZA: FERMIGNANO (PU)
PROFESSIONE: DISOCCUPATO
 
Ha frequentato l’Istituto d’Arte di Urbino, scegliendo l’indirizzo “Grafica editoriale e restauro del libro”. È sempre stato appassionato di disegno, anche grazie al nonno, pittore e scultore. La mamma gli ha trasmesso la passione per la musica, aveva sempre la radio accesa, cantava e si registrava. È stato Mattia a farle prendere qualche lezione. Ha iniziato a studiare canto a 14/15 anni quando, grazie alla sua ex migliore amica, ha visto “Notre Dame de Paris” e si è innamorato di un personaggio. Prima, per timidezza, non lo aveva mai fatto. Vorrebbe trasferirsi a Londra che reputa migliore, a livello musicale, rispetto all’Italia: ama l’inglese e vorrebbe creare una band in Inghilterra. Si esibisce in discoteca come vocalist e performer. Ha alle spalle anche un’Accademia di teatro e tre settimane a Los Angeles dove ha seguito un Master in canto grazie alla vincita di una borsa di studio. Ha soccorso un ragazzo che stava annegando in mare: da qui, l’idea di fare l’aerosoccorritore, poi abbandonata a favore della musica.
 
Per la sua Blind Audition canta “Kiss” di Prince. Si girano la Carrà e Dolcenera. Sceglie il #TeamDolcenera.

Affronta la Battle contro Frank Polucci e Massimo Cantisani cantando “When I Was Your Man” di Bruno Mars. Viene eliminato.

 
TRE DOMANDE A MATTIA SCIASCIA
 
A quanti anni hai cantato la tua prima canzone?
A 14 anni “Luna” di Notre Dame di Paris
 
Il primo disco che hai comprato?
Il disco di Paolo Nutini
 
Quale canzone non vorresti mai cantare?
“Anima mia”

I VIDEO DI MATTIA SCIASCIA