NOME: VIVIANA BUONOMO
ETA': 18
CITTA' DI PROVENIENZA: POMIGLIANO D’ARCO (NA)
PROFESSIONE: STUDENTESSA
 
Molto emotiva, sul palco si sente libera e acquista sicurezza. All’età di 8 anni entra nel coro delle voci bianche del Teatro San Carlo, ci rimane per 6 anni finché non cambia voce. Studia da quattro anni con il suo maestro, utilizzano il metodo Voicecraft, studiano i muscoli delle corde con esercizi molto particolari, tipo il bubbling, la sirena, la erre. Soddisfatta dei suoi studi, è molto sostenuta anche dai genitori. La prima volta che ha cantato era nella villa dove abita, a Pomigliano d’Arco, aveva 4 o 5 anni, ricorda che c’era sua nonna in prima fila e si emozionò. Ma ancora prima ricorda che sua sorella, più grande di lei già cantava e durante un provino Viviana l’accompagnava col canto sotto il palco. Il maestro che suonava il pianoforte fu colpito dalla sua voce e le disse: “l’anno prossimo prendo te”. Si ispira a Giorgia, a parte il timbro le piace che si emoziona e a sua volta emoziona chi la ascolta. Di solito sul palco cerca di concentrarsi, di pensare bene a quello che sta facendo, il mondo sparisce intorno e rimangono lei e la musica. Addirittura le è capitato di concentrarsi talmente tanto da dimenticare le parole. Dedica la canzone dal palco di “The Voice” ai suoi genitori, a tutti i sacrifici che fanno e hanno fatto. Da qui a cinque anni sogna di essere una cantante e di essere felice.
 
Per la sua Blind Audition canta “Son Of A Preacher Man” nella versione di Joss Stone. Si gira Emis Killa. Entra a far parte del #TeamKilla.

Affronta la Battle contro Pino Giordano e Mirko Ciulla cantando “El Perdon” di Nicky Jam & Enrique Iglesias. Viene Eliminata.

 
TRE DOMANDE A VIVIANA BUONOMO
 
A quanti anni hai cantato la tua prima canzone?
A 4 anni una canzone dello Zecchino d’Oro
 
Il primo disco che hai comprato?
Il disco di Giorgia
 
Quali sono gli artisti che ti hanno ispirata musicalmente? 
Jessie J. e Rebecca Ferguson