NOME: VALENTINA BUCCINNA’
ETA': 28
CITTA' DI PROVENIENZA: LAMEZIA TERME
PROFESSIONE: STUDENTESSA
 
La passione per la musica nasce grazie al padre che, da bambina, la faceva addormentare a suon di Mozart. Anche la sorella e i fratelli sono musicisti: la prima suona il pianoforte, gli altri suonano la chitarra e la batteria. Con la sorella, inizia a strimpellare il pianoforte già all’età di 5/6 anni, con i fratelli, ascolta Litfiba e Pink Floyd. Timida, si rifugia spesso nella musica. Dopo il Liceo, decide di iscriversi al Conservatorio e, dopo un anno di canto jazz e tre di contrabbasso, decide di lasciare gli studi con l’intenzione, però, di riprenderli al più presto. “The Voice” come riscatto personale dopo aver abbandonato l’idea di fare musica, sia per problemi economici che per la poca effervescenza culturale e musicale di Lamezia Terme. Il suo sogno più grande è quello di riempire lo stadio di San Siro o, almeno, di riuscire a vivere di musica, se così non fosse, vorrebbe aprire uno studio di logopedia, materia che sta studiando. Fin da bambina la chiamano Pollyanna per il sorriso che da sempre la contraddistingue.
 
Per la sua Blind Audition canta “Pompeii” dei Bastille. Si girano Max Pezzali ed Emis Killa. Sceglie il #TeamPezzali.

Affronta la Battle contro Elya Zambolin e Andrea Cerrato cantando “A Sky Full Of Stars” dei Coldplay. Viene eliminata.

 
TRE DOMANDE A VALENTINA BUCCINNA’
 
Qual è la prima canzone che hai cantato?
“Just My Immagination” dei Cranberries
 
Quale canzone canti sotto la doccia?
“Memole” di Cristina D’Avena
 
Di chi avevi il poster in camera da adolescente? 
Il poster di Roberto Baggio