NOME: MARTA PEDONI
ETA': 25 ANNI
CITTA' DI PROVENIENZA: SASSARI
PROFESSIONE: CANTANTE/STUDENTESSA UNIVERSITARIA
 
Studia “Tecniche di Laboratorio Biomedico” ma considera la laurea il su piano B, perché nella vita vuole fare la cantante, è quello che ha sempre fatto fin da quando aveva 5 anni. Sul palcoscenico si è sempre sentita nel suo habitat naturale. A 5 anni è entrata a far parte del coro della parrocchia e ci è rimasta per una decina di anni. A11 anni si è esibita per la prima volta da sola davanti a un grande pubblico, cantando “Luce” di Elisa durante una manifestazione di beneficenza nello stadio della sua città. Non ha mai seguito corsi di canto ma ha passato interminabili ore chiusa nella sua cameretta ad ascoltare tantissima musica, a registrarsi, riascoltarsi, cercare di correggere gli errori, reimpostare il suono. Deve tanto anche ai suoi genitori che le hanno sempre dato pareri onesti sulla sua voce, per quanto non siano musicisti ma semplicemente dei buoni ascoltatori di musica. Strimpella il piano e ha studiato violino per un breve periodo. A 16 anni ha cominciato a fare serate di pianobar e poi si è unita ad una band. Adesso, col nome d'arte di Minako, gira tutta la Sardegna, locali, piazze, feste di paese. Le è anche capitato di fare da corista a Fiordaliso e di aprire un concerto di Chiara Galiazzo. Di recente ha pubblicato i video di due pezzi scritti da lei con la collaborazione di un suo amico con cui ha messo in piedi un progetto elettro-pop in duo, in italiano.
 
Per la sua Blind Audition canta “Who Wants To Live Forever” dei Queen. Si girano Emis Killa e la Carrà. Sceglie il #TeamKilla.

Affronta la Battle contro Frances Alina Ascione e Roxana Ene cantando “Blame It On The Boogie” dei Jackson 5. Viene eliminata.

 
TRE DOMANDE A MARTA PEDONI
 
A quanti anni hai cantato la prima canzone?
A 6 anni, “Come mai” degli 883
 
Il primo disco che hai comprato?
Asile’s World di Elisa
 
Di chi avevi il poster in camera da adolescente? 
Modena City Ramblers, Mika e i Queen